Viaggi, cinema e libertà: Easy Rider, il mito della motocicletta come arte

 

Una metafora del viaggio, così come della trasgressione e della ricerca di sé. Con le sue forme, i suoi colori e quella ‘melodia’ del motore, la motocicletta è un vero e proprio simbolo di libertà, di fuga dal mondo.

È proprio questo lo spirito dell’esposizione “Easy Rider. Il mito della motocicletta come arte“, fino al 24 febbraio alla Reggia di Venaria.

Un viaggio tra i modelli che hanno fatto la storia della moto e che evocano film altrettanto famosi: dal Chopper di Easy Rider alla Triumph Bonneville che Steve McQueen guidava ne ‘La Grande Fuga’, passando per la mitica Vespa di…
Leggi l’intero articolo su: https://www.losapevateche.com/easy-rider-il-mito-della-motocicletta/

Sammydress

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.