Le bacche di ginepro

 

Basta invocare Frau Wachholder per tenere lontani i ladri.

Care consorelle e confratelli,diffusissimo anche nel nostro paese, il ginepro ci offre delle bacche che non sono note solo per l’uso che ne facciamo in cucina. Sin da epoche remote, infatti, questa pianta era conosciuta per le sue proprietà medicamentose, per esempio per infusi contro tosse e raucedine.Dal tronco, però, venivano ricavati anche oli speciali: il cadino, con cui si imbalsamavano i morti, e il sabino, utilizzato in ere antichissime come abortivo.Sono tuttavia le bacche a giocare un ruolo cruciale sia in cucina sia in magia. L’acquavite era un potente elisir digestivo e l’arbusto spinoso era considerato simbolo di tutto quanto “respinge.” Ecco che il ginepro veniva…
Leggi l’intero articolo su: http://anonimastrega.blogspot.com/2016/08/le-bacche-di-ginepro.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *