L’artemisia

 

Una pianta controversa legata all’immaginario femminile.

Care consorelle e confratelli,questa pianta trae il suo nome dalla Dea Artemide, perché un tempo era considerata utile per le donne (ne vedete qua sopra un bel cespuglio lungo un fiume vicino a casa mia). Simbolo di fedeltà e castità, la Dea è però anche protettrice delle streghe moderne e, colta nella magica notte delle erbe di San Giovanni e messa fra i capelli, quest’erba favorisce l’amore. Recisa alla base nel momento in cui scocca la mezzanotte e appesa a testa in giù, è un ottimo amuleto contro la malasorte.Le correlazioni con il mondo femminile riguardano però anche la proprietà di favorire i parti, ma pure di provocare l’aborto. In inglese antico, difatti, si chiamava “erba del crimine”, e non…
Leggi l’intero articolo su: http://anonimastrega.blogspot.com/2016/06/lartemisia.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *