L’aglio delle vigne e l’aglio orsino

 

Tante varietà per un unico scopo.

Care consorelle e confratelli,l’aglio selvatico o aglio delle vigne è molto comune nei campi e nelle vigne (da cui appunto uno dei suoi nomi) e si presenta spesso in grandi famiglie, che noi tutti abbiamo incontrato almeno una volta nella vita. Fiorisce verso giugno e si raccoglie a fine estate, quando il bulbo è più grosso. Conservato, può essere consumato poi nel periodo invernale.
Le proprietà sono più o meno quelle dell’aglio comune. Può combattere, da fresco, i dolori reumatici, catarro, bronchite, ascessi e vermi, ed è un buon regolatore del ritmo cardiaco.
L’orsino, che vedete nella foto, si differenzia per le sfumature porpora che i fiori bianchi talvolta possono acquistare e se ne possono utilizzare anche…
Leggi l’intero articolo su: http://anonimastrega.blogspot.com/2017/02/laglio-delle-vigne-e-laglio-orsino.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *