La labradorite

 

Un ipnotico gioco di seduzione.

Care consorelle e confratelli,lo strano nome di questa gemma deriva dalla regione canadese del Labrador, dove venne scoperta nel 1700, ma già Plinio faceva riferimento a pietre con qualità simili, per cui non è detto che non fosse già utilizzata in passato. La varietà Spectrolite, che come dice il nome racchiude tutti i colori dello spettro, è la più bella e si trova perlopiù in Finlandia.
Pare che la labradorite sia in grado di riportare alla mente i ricordi delle vite precedenti, ma anche le qualità dimenticate nel corso del nostro quotidiano. Questa pietra è capace quindi di innescare un processo che può portare a una maggiore consapevolezza di sé e pertanto è utile in ogni rituale correlato alla veggenza, dato…
Leggi l’intero articolo su: http://anonimastrega.blogspot.com/2017/03/la-labradorite.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *