Corinaldo. Il dolore immenso di una strage così assurda.

 

Fiori, nastri rossi e dolore. Tanto dolore. E’ ciò che rimane dalla strage di Corinaldo. Ci domandiamo come sia possibile morire così stupidamente ad un concerto.
Ad un concerto è concesso perdere la voce, non la propria vita.
Si dice che non doveva essere esattamente un concerto, ma bensì una semplice ospitata. Ma il concetto non cambia. Non si può morire così.

Io non sarei mai andato ad un concerto di Sfera Ebbasta, già il modo in cui si fa chiamare mi fa venire la nausea. Però nella mia vita a qualche concerto ci sono stato, e pensare che avrei potuto rischiare di non tornare più a casa mi fa rimanere male; proprio come mi fa male pensare a quelle 6 giovani vite svanite per sempre nel giro di pochi secondi. Ma se consideriamo le persone…
Leggi l’intero articolo su: http://www.dadelandia.net/2018/12/13/corinaldo-il-dolore-di-una-strage-cosi-assurda/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *